Cantiere

Il cantiere Nautico nasce nel 2007, esso si sviluppa su un’area complessiva di 60.000 metri quadrati di cui 9000 mq coperti e 51.000 mq di piazzali di manovra e sosta; dispone di una darsena attrezzata di ormeggi e servizi per imbarcazioni fino a 50 metri per esecuzione di lavori a nave galleggiante.

La possibilità di una assistenza totale, la qualità degli interventi fino ad ora realizzati, la disponibilità e la competenza del personale, sono state le condizioni fondamentali che hanno determinato il successo del cantiere. Ed infatti, proprio nel cantiere della Marina di Stabia, è stato fatto il refitting del Sail Yacht Alejandra, un Ketch yacht di 41,37 mt (135'7'' ft) in alluminio e legno, con un pescaggio di 4 metri, progettato dall’americano Bruce King ed allestito in Spagna, dal cantiere Mefasa Shipyard.

Gli alaggi vengono eseguiti in due vasche il cui fondale è di 5 metri, con un travel lift da 220 tonnellate ed uno da 50 tonnellate.
Per le movimentazioni viene utilizzato un carrellone da 60 tonnellate di portata, in assoluta sicurezza e con l’assistenza di personale specializzato.

La direzione tecnica del cantiere è affidata ad uno dei soci della Marina di Stabia, la Fratelli Aprea srl, che è un’azienda creata nel 1890 da una famiglia che lavora ancora nel segno della tradizione e della qualità dei maestri d’ascia sorrentini, cercando costantemente il rinnovamento ed il miglioramento.

Oggi i fratelli Aprea continuano a lavorare come vuole la tradizione di famiglia, tramandata dal padre Franco e dagli zii e prima ancora dal nonno Cataldo e i suoi fratelli, dal bisnonno Giovanni e più di un secolo fa, dal trisavolo Cataldo, il primo maestro d’ascia della famiglia, colui che dettò le linee guida per la creazione di un simbolo di artigianato e fascino, il gozzo sorrentino.

 
MDL Marinas Italia - Copyright 2014
Brochure
Price List 2014